La Cantina Pizzolato

Pagine di un libro che raccontano una lunga storia di famiglia, di genitori e figli, che insieme lavorano la terra, biologica per sua natura. Siamo nel 1900, nell’aperta campagna a nord di Treviso, disegnata da alberi da frutto e da vigneti. Biologica è l’aria che si respira, è la terra e lo sono i frutti di questa agricoltura del passato.
Il presente è Settimo Pizzolato, che dal 1991, ricco dell’esperienza delle cinque generazioni che lo hanno preceduto, sceglie di stare bene, di incrementare il valore biologico della sua azienda. Mantiene in equilibrio l’ecosistema della sua campagna e organizza la cantina per poter vinificare con rispetto l’uva sana e genuina che arriva dai vigneti. Quest’uva darà un vino messaggero di tipicità e benessere.
Ci troviamo a Villorba, nella zona del Prosecco DOC, vicinissimi alla storica Treviso e alla magica Venezia. I vigneti sono un vero polmone verde che circonda la tenuta, ricchi di una significativa biodiversità. La libellula che svolazza serenamente tra le vigne è indice di un ambiente pulito, privo di contaminazioni chimiche: per questo, è da sempre uno dei simboli chiave della cantina. Lavorare bene oggi, nel rispetto del territorio e delle piante, significa poter donare alle generazioni che verranno la possibilità di respirare aria pulita e di vivere in un territorio ricco e incontaminato.

Crediamo moltissimo nei vitigni resistenti. Nonostante oggi la lotta fitosanitaria sia condotta infatti con principi attivi sicuramente più rispettosi dell’ambiente rispetto al passato, la viticoltura resta l’attività agricola maggiormente impattante e la diminuzione dell’utilizzo di anticrittogamici e delle risorse ambientali sono considerate oggi delle priorità in ambito vitivinicolo. Ma cosa sono i vitigni resistenti? Seguendo la strada di molti coltivatori tedeschi, primi tra tutti a coltivarli, questi vitigni, frutto di uno scrupoloso programma di incrocio e selezione di viti di nuova generazione resistenti a peronospora e oidio (NO OGM), permettono di ridurre i trattamenti a 2-3 all’annoe di piantarli anche adiacenti a case e scuole poichè preservano l’ecosistema e consentono una coltivazione sostenibile.

“Quello dei vitigni resistenti è un progetto che sosteniamo con fiducia, che ci porterà alla realizzazione di vini sostenibili che in vigna hanno subito solo 2/4 trattamenti annui. Le vinificazioni di questi particolari vitigni a cui ci siamo approcciati, 3 uve bianche (come lo Johanniter e il Bronner) e un uva rossa ne stanno esaltando le caratteristiche primarie; per i bianchi, profumi lievemente aromatici, esotici e di buona struttura, per il rosso profumi di viola e frutta a bacca rossa come fragoline di bosco e ribes. Ci aspettiamo molto ma molto c’è ancora da fare”. Uve senza pesticidi e vini senza residui, riduzione della manodopera per minor necessità di trattamenti e un conseguente minore utilizzo di macchine e minor consumo di gasolio, con riduzione dell’inquinamento: sono solo alcuni dei motivi e vantaggi connessi alla coltivazione dei vitigni resistenti che rappresentano oggi l’unica strada possibile verso una viticoltura “ecologica” e compatibile con il futuro e con l’ambiente.

Certificazioni: Biologico, USDA Organic, Vegetariani e Vegani
Associata: Piwi Veneto

I vini

Ho-OPa 

Uve: Johanniter

Bianco Frizzante IGT Veneto. Certificato Biologico, Vegan da uve da vitigni resistenti – Col fondo

HO’OPA: La lingua Hupa o Hoopa (endonimo: Na:tinixwe Mixine:whe) lit. “language of the Hoopa Valley people”) appartiene alla famiglia linguistica Athabaska (della superfamiglia Na-Dené), parlata dal popolo Hupa, lungo la parte inferiore del fiume Trinity nel Nord-ovest della California, e, prima dei contatti con gli europei, anche dai Chilula e dai Whilkut. Il significato letterale del nome nativo è: “Lingua del popolo che abita la valle dell’Hoopa”. 

Vinificazione in bianco classica a temperatura controllata e con lieviti indigeni. Dopodiché nel vino comincia la fermentazione malolattica. La seconda fermentazione avviene in bottiglia con l’aggiunta di mosto concentrato rettificato. Il vino viene imbottigliato e le bottiglie stoccate in un ambiente idoneo a 15°C.Si conclude la fermentazione in bottiglia per circa 2 mesi.

Grado alcolico: 11 % vol.
Residuo zuccherino: <1 gr/lt
Acidità totale: Attorno ai 5 gr/lt
SO2: Attorno ai 40 mg/lt

Colore: Giallo paglierino.
Profumo: Vino molto fruttato con note tropicali e agrumate molto distintive, come l’ananas. Note floreali di glicine.
Sapore: Armonico, scorrevole e perlage giustamente persistente.
Abbinamenti: Vi consigliamo di sperimentare abbinamenti nuovi e inconsueti con i sapori e i profumi di questo vino ancora poco conosciuto.
Temperatura e modalità di servizio: 4°C. Consigliamo di capovolgere con delicatezza la bottiglia per una degustazione PIWI EXPERIENCE del tutto innovativa.

Premi e menzioni

2020

HuAKai 

Uve: Bronner

Bianco IGT Veneto. Certificato Biologico, Vegan da uve da vitigni resistenti

HUAKAI: è lo spostamento che si compie da un luogo di partenza a un altro e da un viaggio e si sa, si torna sempre diversi. Significa “viaggio” nelle etimologie asiatiche. 

Vinificazione in bianco classica con 10% di vino fermentato in barrique di rovere per circa 3 mesi.
Dopodiché Il vino, riposa e affina sui propri lieviti nativi per circa 4 mesi fino al momento dell’imbottigliamento prima del quale viene filtrato.

Grado alcolico: 13 % vol.
Residuo zuccherino: attorno ai 2 gr/lt
Acidità totale: Attorno ai 5 gr/lt
SO2: Attorno ai 40 mg/lt

Colore: Giallo paglierino con intensi riflessi verdognoli.
Profumo: Note floreali con lievi punte balsamiche e aromatiche. Leggeri sentori di mela, pesca, albicocca matura e vaniglia.
Sapore: Fresco al palato e buona acidità. Vino elegante.
Abbinamenti: Vi consigliamo di sperimentare abbinamenti nuovi e inconsueti con i sapori e i profumi di questo vino ancora poco conosciuto.
Temperatura e modalità di servizio: 4-6°C.

KoNTI-ki 

Uve: Merlot Khorus, Cabernet Cortis, Prior

Rosso IGT Veneto. Senza solfiti aggiunti. Certificato Biologico, Vegan da uve da vitigni resistenti.

KONTIKI: Il Kon-Tiki è la zattera usata dall’esploratore e scrittore norvegese Thor Heyerdahl nella sua spedizione nel 1947 attraverso l’Oceano Pacifico dal Sud America alle isole della Polinesia. Il battello fu così chiamato secondo un antico nome Inca del dio della pioggia (Kon). 

Vinificazione in rosso classica con circa 10 giorni di macerazione sulle bucce. 

Grado alcolico: 12,5 % vol.
Residuo zuccherino: Attorno ai 3 gr/lt
Acidità totale: Attorno ai 5 gr/lt
SO2: >10 mg/lt

Colore: Rosso carico e intenso.
Profumo: Profumi intensi, armonico, speziato con note tipiche della frutta rossa.
viola e mirtillo.
Sapore: Deciso ed equilibrato.
Abbinamenti: Vi consigliamo di sperimentare abbinamenti nuovi e inconsueti con i sapori e i profumi di questo vino ancora poco conosciuto.
Temperatura e modalità di servizio: 16-18°C.

Premi e menzioni

2020

Novello

Uve:  Merlot Khorus, Cabernet Cortis 

Novello IGT. Senza solfiti aggiunti. Certificato Biologico, Vegan da uve da vitigni resistenti

Vinificazione: 100% macerazione carbonica. I grappoli dell’uva appena colti e non diraspati vengono rovesciati in un serbatoio ermetico che viene saturato con anidride carbonica, per circa 1 settimana. All’interno del recipiente, i grappoli che si trovano sul fondo restano schiacciati dal peso dell’uva sovrastante. Lo schiacciamento naturale degli acini produce la formazione di mosto che, grazie agli enzimi, inizia a fermentare producendo così alcool e ulteriore anidride carbonica. Ha inizio la fermentazione malolattica, al termine della quale il mosto viene pigiato e posto in un tino dove, in pochi giorni, terminerà la trasformazione degli zuccheri in alcool.

Grado alcolico: 11 % vol.
Residuo zuccherino: 9 gr/lt
Acidità totale: 5.5 gr/lt
SO2: 2 mg/lt

Colore: Rosso rubino con riflessi violacei.
Profumo: Intenso e seducente con sentori floreali di glicine,
viola e mirtillo.
Sapore: Morbido, armonico e fruttato.
Abbinamenti: Ideale con prodotti tipici della stagione autunnale come risotto di zucca, caldarroste e piatti a base di zucca e funghi.
Temperatura e modalità di servizio: 12-14°C.

Premi e menzioni

2020


Articoli e note di degustazione a cura di Vinievitiresistenti:

La Cantina Pizzolato Srl, Via IV Novembre 12, Villorba (TV) – www.lacantinapizzolato.com

Clicca sulla mappa per visualizzarla su Google Maps
Share
  •  
  •  
Translate »