AVA Consorzio viticoltori Alpago

Il Consorzio AVA si costituisce su iniziativa di un gruppo di persone con la passione della viticoltura coinvolgendo altri visionari nel progetto di coltivare la vite secondo principi di sostenibilità e di sviluppo e valorizzazione del territorio. E così nascono i vigneti resistenti green, liberi da fitofarmaci dannosi alla salute, sui declivi del territorio montano dell’Alpago, dedicati alla coltivazione di due tipi di uve a bacca bianca, il Solaris e il Bronner, e di una nuova a bacca nera, il Cabernet Cortis. Questi vini “di nicchia”, stimati da noti sommeliers, sono di grande pregio grazie anche alla zona dell’Alpago, dove peraltro, già nel 1700 si produceva vino, particolarmente adatta alla coltivazione di queste varietà. La brezza del lago di Santa Croce si appoggia sulle viti delle terre alte dell’Alpago e fa così divenire i nostri vini unici e preziosi.

Associata: Piwi Veneto

I vini

Riù

Uve: Cabernet Cortis

Vitigno di spiccato vigore vegetativo, rustico e di soddisfacente produttività, che predilige terreni pesanti, argillosi collinari. Il Grappolo si presenta di dimensioni medie o medio-piccole, l’acino ha colore bluastro-violaceo con buccia spessa e di forma sferoide-elissoidale. Il vino che si ottiene è di buona e talvolta alta alcolicità, dal colore rosso violaceo intenso, leggermente tannico e piacevolmente morbido, che richiama nel suo profumo fruttato le more e di lamponi del sottobosco. Invecchiando o affinandosi assume austerità, nobiltà e sensazioni olfattive più complesse. Le vigne sono per lo più nei paesi di Lamosano ed Alpaos.

Le Porte

Uve: Bronner

Questo vino ha un colore giallo paglierino con marcati riflessi verdognoli. Bouquet intenso ed armonico con note di mela, pera, fiori di acacia su sfondo lievemente erbaceo e capace di ricordare l’erba fresca o i prati appena falciati. Vino da aperitivo, antipasti o affettati, primi piatti come zuppe, tortelli, gnocchi e risotti. Indicato per pesce o carni bianche con cotture delicate. Ottimo con formaggi giovani grazie al proprio tiolo acidico ed alla buona alcolicità. Il nome è un tributo al paese di Codenzano, vigneto per eccellenza del comune di Chies d’Alpago, in quanto ricorda l’antica usanza presente di separare le vigne con delle porte, le più disparate, per delimitarne la proprietà, poco importa se poi fosse una distesa di filari contigui: l’importante era avere una Porta per accedervi!

Lastramor

Uve: Solaris

Varietà che presenta un grappolo piccolo, conico o cilindrico, spesso con un’ala e mediamente compatto. L’ acino è medio piccolo, sferico e di colore giallo verde, la buccia è spessa piuttosto consistente, mediamente pruinosa e dal sapore aromatico. Vino dal colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, il suo profumo è fine e delicato nel ricordare gli agrumi, la frutta tropicale, la salvia, le erbe aromatiche mentre al palato manifesta buona aromaticità e mineralità. Il gusto è pieno e sapido con retrogusto molto persistente. Può essere servito come aperitivo, ideale con risotti di pesce con vellutate vegetali. Buono è l’abbinamento con carni bianche, portate di pesce cotto al forno e alla griglia. Ideale con le verdure in particolare con l’asparago verde o bianco. La produzione si differenzia con le vigne poste ad altitudini diverse e questo permette di esprimere un’esplosione di sentori: avvolgente in bocca, è solare e notturno allo stesso tempo, floreale e minerale, in una parola è intrigante.

AVA Consorzio viticoltori Alpago, sede legale: Salita Castello, n. 233 Frazione Lamosano, Chies d’Alpago (BL) – Facebook: AVA Consorzio viticoltori Alpago

Clicca sulla mappa per visualizzarla su Google Maps
Share
  •  
  •  
Translate »