Agricola Vallecamonica

Ci sono luoghi nei quali la storia non diviene storia, rimane tangibile, presente: in questi luoghi i secoli si toccano nei muri, si leggono sulle pietre e, in rari e fortunati casi, si possono anche gustare nel bicchiere. Sono, per lo piщ, territori dimenticati dalla vitivinicoltura moderna e poco noti agli “addetti ai lavori”.
Nel contempo, perт, rappresentano scrigni di biodiversitа agricola, nonchй fonte di vini diversi, capaci di raccontare i secoli, la terra e gli uomini che li hanno tramandati fino a noi grazie al coraggio di quei pochi temerari vignaioli che oggi si impegnano in prima persona per permettere loro di giungere alle future generazioni.

Sono Alex Belingheri faccio vino dal 2003 in un terroir che non ha eguali: la Valle Camonica, terra Patrimonio dell’Unesco, abitata dai popoli Camuni fin dalla preistoria, dove hanno dato vita ad un museo diffuso, segnando il territorio con incisioni rupestri; lungo un arco di tempo che si misura in millenni.
Siamo in media montagna e i miei vini nascono da vecchie e nuove vigne poste tra i 250 ai quasi 800 mt. s.l.m. perlopiщ abbarbicate su pendenze importanti e in alcuni casi molto impegnative da lavorare.

Da sempre il mio impegno, volge al recupero e valorizzazione, di antichi vitigni a bacca rossa presenti in Vallecamonica da secoli, accettando nuove sfide come per i vitigni a bacca bianca di recente introduzione.
Pensando al futuro con le varietа Piwi, resistenti alle malattie fungine che producono uve libere da trattamenti, uve che regalano vini puri, puliti e rispettosi della materia.

Associata: Piwi International, Fivi

I vini

Irresistibile

Uve: Souvignier Gris

Vino bianco.

Irresistibile come una fatale attrazione.
Irresistibile perché resistente alle difficoltà che superiamo per diventare migliori.

Zona di produzione: Le uve provengono dai vigneti dell’azienda posti in collina intorno ai 450 metri s.l.m. nel comune di Cividate Camuno, località Ruk; esposizione est verso ovest.
Forma d’allevamento e suolo: Spalliera alta, potatura lunga ad archetto capovolto con doppio filo di banchina. 4000 piante ha a prato inerbito, sabbie drenanti superficiali, infiltrazioni di argilla alternate in profondità a rocce sedimentario; scheletro medio. Concimazione organica parte derivata animale (bovino – equino – avicolo), parte vegetale tramite sovesci seminativi alternati.
Gradazione alcolica: 13/14 % Vol.
Vinificazione e affinamento: Le uve vengono raccolte manualmente nel rispetto della giusta maturazione polifenolica, diraspate e macerate lungamente a contatto con le bucce fino a 80/100 ore.
Successivamente avviene la pressatura soffice e decantazione a freddo del mosto.
Segue fermentazione alcolica a temperatura controllata in vasche d’acciaio ad opera di
lieviti selezionati.
L’affinamento prosegue a contatto delle “fecce nobili” per almeno 6 mesi con follature settimanali, operazione detta batonnage. Al termine della stabilizzazione è pronto per la bottiglia e dopo 3 mesi alla vendita. Molta attenzione viene posta al contenuto di solforosa totale che ci imponiamo di mantenere tra i 60 e gli 80 mg/l. Non svolge fermentazione malolattica.
Produzione: Circa 2000 – 2500 bottiglie nel rispetto dell’annata. Resa massima per ettaro 90 quintali d’uva.
Abbinamento enogastronomico: Abbinamento complesso, esotico ma se vogliamo anche semplice, qui conta la voglia d’esplorazione; certamente non deve mancare la fantasia…

Estremo (2017)

Uve: Souvignier Gris

Spumante Metodo Classico, Extra Brut

Il Bollicine affinato 36 mesi nelle profondità alpine del Lago d’Aviolo.
Estremo Adamadus, uno spumante affinato in montagna, quota 1930 mt. s.l.m., a condizioni estreme, riposando in inverno sotto uno spesso strato di ghiaccio che avvolge il lago d’Aviolo ai piedi del Ghiacciaio Adamello.
Una cantina alpina, naturale e sostenibile, con la prerogativa di mantenere il vino a pressione costante dovuta alla combinazione tra altitudine e immersione.

Zona di produzione: Le uve provengono dai vigneti dell’azienda posti in in collina intorno ai 450 metri s.l.m. nel comune di Cividate Camuno, località Ruk; esposizione est verso ovest.

Forma d’allevamento e suolo: Spalliera alta, potatura lunga ad archetto capovolto con doppio filo di banchina. 4000 piante ha a prato inerbito, sabbie drenanti superficiali, infiltrazioni di argilla alternate in profondità a rocce sedimentario; scheletro medio. Concimazione organica parte derivata animale (bovino – equino – avicolo), parte vegetale tramite sovesci seminativi alternati.

Gradzione Alcolica: 12% Vol.
Residuo Zuccherino: Extra Brut, variabile tra 0 e 6 g/l.

Vinificazione a affinamento: In bianco, pressatura delicata a grappolo intero, fermentazione del solo mosto fiore (circa 55% peso uva) a temperatura controllata in acciaio. Succesivamente 6 mesi sulle “fecce nobili” con batonnage settimanali, senza svolgere malolattica. In bottiglia 40 mesi di cui 36 a 10 metri nelle profondità gelide del lago d’Aviolo all’interno di Parco Adamello. Temperatura e pressione costanti; buona parte in buio totale.

Produzione: Millesimo 2017: 1.825 Bottiglie e 20 Magnum.
Abbinamento Enogastronomico:A tutto non posso pensare, lascio a voi questo “arduo” compito.

Agricola Vallecamonica, Via Fornaci 34, Artogne (BS) – www.vinivallecamonica.com

Clicca sulla mappa per visualizzarla su Google Maps
Translate »