Il Futuro

Nuove varietà in sperimentazione e di prossima iscrizione

Da Università di Udine – Vivai Cooperativi Rauscedo

La valutazione è concentrata su 7 nuovi vitigni, nati dall’incrocio di Pinot nero e Pinot bianco con nuovi e più performanti donatori di resistenza, tra cui il “99-1-48”. Tra questi sarà richiesta l’iscrizione al Catalogo nazionale di quattro nuovi incroci:

109-033 (B.) / 109-052 (B.) / 156-537 (N.) / 156-312 (N.)

Fonte: Quaderni tecnici VCR (2019), Le varietà resistenti alle malattie. Quaderno18

Ibridi con alcuni dei più noti vitigni Italiani

Da GeorgofiliINFO – Cesare Intrieri

(2020) …in diversi centri di ricerca del nostro paese sono ormai in dirittura di arrivo altre accessioni resistenti, ottenute incrociando ibridi complessi americani ed asiatici con alcuni dei più noti vitigni italiani (Glera, Friulano, Lambruschi, Trebbiani, Sangiovese, Montepulciano, Aglianico, Primitivo, Nero d’Avola, ecc.), che sono ormai considerati “autoctoni” in quanto coltivati da tempi immemorabili in specifici territori.

Fonte: GeorgofiliINFO – I vitigni ibridi resistenti alle malattie fungine: l’equivoco dei nomi continua – 3/6/2020 link

Foto: Luca Gonzato

Share
  •  
  •  
Translate »