Cantina Kurtatsch

Vigneti unici da 220 a 900 m – da cui nasce la filosofia della Cantina Kurtatsch. Avere 700m di dislivello in un unico comune è una cosa unica in Europa. Nei ripidi vigneti ogni vitigno trova le sue condizioni ideali di coltivazione, il suo terroir perfetto. Le zone più in basso sono tra le più calde dell’Alto Adige e sono ideali per i vini rossi. Sulle alture sopra il centro abitato, i vini bianchi trovano le condizioni perfette.

Un team giovane, dal 2014 guidato dal presidente Andreas Kofler, si dedica alla produzione di vini di alta qualità in modo sostenibile. Grazie alle 190 piccole aziende a conduzione familiare che gestiscono 190 ettari di vigneto, è possibile selezionare in modo ottimale la miglior uva. Questo e l’attenta vinificazione delle singole partite creano vini inconfondibili che riflettono i diversi suoli e le diverse vigne. Zona per Zona. Vino per Vino.

I vini

Bronner

Uve: Bronner

Vino bianco.

Al naso il Bronner si presenta molto variegato. Il bouquet delicato ricorda fiori di campo, frutta drupacea fresca e agrumi. L’acidità grintosa e le fresche tracce minerali conferiscono al vino una dinamicità particolare che allunga con raffinatezza il corpo vigoroso. Un vino elegante, complesso, con potenziale di maturazione!

Vigneti: 250-400 m s.l.m., sud – est, terreno sabbioso e ghiaioso, ricco di dolomite
Vinificazione: Fermentazione a temperatura controllata in acciaio inox con successivo affinamento in grandi botti di rovere
Alcool: 12,5 % Vol.
Acidità totale: 5,7 g/l
Residuo zuccherino: 1,7 g/l
Resa per ettaro: 70 hlz
Beva ottimale: 2-6 anni
Viticoltura: sostenibile

Cantina Kurtatsch, Via del Vino 23, Cortaccia sulla strada del vino (BZ) – www.kellerei-kurtatsch.it

Clicca sulla mappa per visualizzarla su Google Maps
Translate »