I PIWI in Francia

L’INRA (Institut National de Recherche pour l’Agriculture) con i programmi di miglioramento genetico della vite ResDur (Resistance Durable) 1 e 2, ha iscritto altre due varietà resistenti che si aggiungono alle nove già presenti (di origine francese).
Sono Calys a bacca nera ed Exelys a bacca bianca.

Centro di ricerca INRA di Colmar – Foto INRA

Exelys

È l’ultimo arrivato, l’undicesimo vitigno resistente frutto della ricerca Inrae ResDur (il settimo della seconda parte del programma). La varietà bianca Exelys è stata inserita in catalogo il 22 maggio 2024.
Beneficia di una resistenza totale all’oidio (3 geni di resistenza Run1 + Ren3 + Ren9) e di un’ottima resistenza alla peronospora (Rpv1 + Rpv10). È moderatamente sensibile al marciume nero e presenta una buona tolleranza alla botrite nonostante la compattezza dei grappoli.

Foto Vincent Dumas, Inrae – Reussir Vigne

Secondo le osservazioni dell’istituto si tratta di una varietà con germogliamento leggermente più tardivo rispetto allo Chardonnay e al Colombard, ma con maturazione piuttosto anticipata.
Questo vitigno a bacca bianca presenta un’ottima fertilità ma il peso medio dei grappoli e degli acini genera una produttività moderata, che in buone condizioni può sfiorare gli 80 hl/ha.
L’Exelys si distingue dalle altre varietà resistenti per “la sua capacità di produrre vini bianchi aromatici, con note terpeniche”, stima Vincent Dumas, ingegnere Inrae del centro Grand-Est-Colmar.

Fonte: Reussir Vigne

Calys

Della serie INRA-ResDur2. Varietà che ha un’ottima capacità di accumulare zuccheri mantenendo l’acidità. Produce vini rossi fruttati, complessi e molto colorati.
È resistente all’oidio, alla peronospora e tollerante al marciume nero e alla botrite.

Foto: Vincent Dumas, Inrae – Vitisphere

Calys è un incrocio tra Mtp 3160-11-3 e Bronner proviene dalla serie INRA-ResDur2. “Il calys possiede i geni Rpv1 e Rpv10 che gli conferiscono un’ottima resistenza alla peronospora”, spiega Vincent Dumas, ingegnere incaricato dello studio presso l’Inrae di Colmar, che lo ha valutato e ha riscontrato solo piccole necrosi sulle foglie in caso di forte pressione. Possiede inoltre i geni Run1, Ren3 e Ren9 ed è completamente resistente all’oidio, anche ad alta pressione. È parzialmente resistente al marciume nero. Vincent Dumas dichiara: “secondo le nostre conoscenze basate su un numero limitato di test, due trattamenti posizionati intorno alla fioritura sembrano sufficienti per evitare danni ai grappoli e perdite di raccolto in situazioni di rischio ”.

Fonte Vitisphere

L’elenco completo delle varietà resistenti INRA-ResDur è così composto:
(giugno 2024)

Bacca biancaBacca nera
Floreal
Voltis
Oplaor
Selenor
Exelys
Vidoc
Artaban
Coliris
Lilaro
Sirano
Calys

Andando a ritroso le altre varietà d’origine francese sono:

Coliris

Programma ResDur2
Origine: Bronner X Mtp 3170-90-7
Costitutore: INRAE ​​Colmar
Bronner: Varietà selezionata nel 1999 dall’istituto tedesco WEINBAU Freiburg
Mtp 3179-90-7: Selezione INRAE di A. Bouquet a Montpellier
Iscrizione al catalogo ufficiale a dicembre 2021

Foto INRA

Capacità di produrre vini rossi fruttati, potenti e corposi, con elevata intensità di colore. Elevatissima resistenza alle oidio sulle foglie, con presenza di piccole necrosi in caso di forte pressione. Rari sintomi su infiorescenze o grappoli, senza alcun impatto sulla vendemmia, mentre i vitigni di controllo non trattati risultano fortemente colpiti.
Totalmente resistente all’oidio, osservata in tutti i siti, anche in presenza di alta pressione. Parziale resistenza al marciume nero. In situazioni di rischio, la protezione fungicida è comunque essenziale. Ottima tolleranza al marciume grigio.

Lilaro

Programma ResDur2
Origine: Bronner X Mtp 3170-90-7
Costitutore: INRAE ​​Colmar
Bronner: Varietà selezionata nel 1999 dall’istituto tedesco WEINBAU Freiburg
Mtp 3179-90-7: Selezione INRAE di A. Bouquet a Montpellier
Iscrizione al catalogo ufficiale a dicembre 2021

Foto INRA

Capacità di produrre vini rossi fruttati, equilibrati, con tannini fini e giusta intensità di colore. Nella vinificazione in rosato i vini sono fini ed espressivi, con una piacevole struttura acida.
Elevatissima resistenza alle oidio sulle foglie, con presenza di piccole necrosi in caso di forte pressione. Rari sintomi su infiorescenze o grappoli, senza alcun impatto sulla vendemmia, mentre i vitigni di controllo non trattati risultano fortemente colpiti.
Totalmente resistente all’oidio, osservata in tutti i siti, anche in presenza di alta pressione. Parziale resistenza al marciume nero. Discreta tolleranza al marciume grigio, nonostante la compattezza dei grappoli.

Sirano

Programma ResDur2
Origine: Bronner X Mtp 3170-90-7
Costitutore: INRAE ​​Colmar
Bronner: Varietà selezionata nel 1999 dall’istituto tedesco WEINBAU Freiburg
Mtp 3179-90-7: Selezione INRAE di A. Bouquet a Montpellier
Iscrizione al catalogo ufficiale a dicembre 2021

Foto INRA

La varietà ha la capacità di produrre vini rossi prevalentemente speziati con piacevoli note vegetali. Vini freschi e corposi con tannini fini e intensità di colore piuttosto elevata.
Elevatissima resistenza all’oidio sulle foglie, con presenza di piccole necrosi in caso di forte pressione. Sintomi rari su infiorescenze o grappoli, senza conseguenze sul raccolto.
Completamente resistente all’oidio, osservata in tutti i siti, anche in presenza di alta pressione. Parziale resistenza al marciume nero. In situazioni di rischio, la protezione fungicida è comunque essenziale. Botrite: a causa della compattezza dei grappoli, in determinate situazioni possono essere necessari interventi preventivi mediante defogliazione mirata.

Opalor

Programma ResDur2
Origine: Bronner X Mtp 3170-90-7
Costitutore: INRAE ​​Colmar
Bronner: Varietà selezionata nel 1999 dall’istituto tedesco WEINBAU Freiburg
Mtp 3179-90-7: Selezione INRAE di A. Bouquet a Montpellier
Iscrizione nel catalogo ufficiale a maggio 2022

Foto INRA

Ha l’attitudine a produrre vini bianchi dal bouquet aromatico di frutta a polpa bianca, ben equilibrati dall’acidità.
Elevatissima resistenza all’oidio sulle foglie, con presenza di piccole necrosi in caso di forte pressione. Sintomi rari su infiorescenze o grappoli, senza conseguenze sul raccolto. Totalmente resistente all’oidio, osservata in tutti i siti, anche in presenza di alta pressione. Parziale resistenza al marciume nero. Ottima tolleranza al marciume.

Selenor

Programma ResDur2
Origine: Bronner X Mtp 3170-90-7
Costitutore: INRAE ​​Colmar
Bronner: Varietà selezionata nel 1999 dall’istituto tedesco WEINBAU Freiburg
Mtp 3179-90-7: Selezione INRAE di A. Bouquet a Montpellier.
Iscrizione al catalogo ufficiale a dicembre 2021

Foto INRA

Attitudine alla produzione di vini bianchi leggermente aromatici, con note floreali.
Elevatissima resistenza alle oidio sulle foglie, con presenza di piccole necrosi in caso di forte pressione. Rari sintomi su infiorescenze o grappoli, senza alcun impatto sulla vendemmia, mentre i vitigni di controllo non trattati risultano fortemente colpiti.
Totalmente resistente all’oidio, osservata in tutti i siti, anche in presenza di alta pressione.
Parziale resistenza al marciume nero. Discreta tolleranza al marciume grigio, ma in determinate situazioni possono rendersi necessari interventi preventivi mediante defogliazione mirata.

Artaban

Programma ResDur1
Origine: Regent X Mtp 3082-1-42
Costitutore: INRAE ​​Colmar
Regent: Varietà selezionata dall’Istituto JKI del Geilweilerhof
Mtp 3082-1-42: Selezione INRAE di A. Bouquet a Montpellier
Iscrizione nel catalogo ufficiale a Gennaio 2018

Foto INRA

Varietà a bacca nera con elevata resistenza alla peronospora e completa resistenza all’oidio. Elevata produttività, epoca di maturità della seconda epoca. Varietà di medio vigore, con tralci eretti, abbastanza sensibile alle carenze di magnesio su viti giovani. Attitudine alla produzione di vini fruttati, di moderata gradazione alcolica, con buona intensità colorante. Gli aromi sono dominati da note fruttate.

Vidoc

Programma ResDur1
Origine: Regent X Mtp 3082-1-42
Costitutore: INRAE ​​Colmar
Regent: Varietà selezionata dall’Istituto JKI del Geilweilerhof
Mtp 3082-1-42: Selezione INRAE di A. Bouquet a Montpellier.
Iscrizione nel catalogo ufficiale a Gennaio 2018

Foto INRA

Varietà a bacca nera con elevata resistenza alla peronospora e completa resistenza all’oidio. Elevata produttività, periodo di maturazione tardivo della seconda epoca. Varietà di buon vigore con rami semi-eretti, che necessitano di essere allestita a traliccio. Buona tolleranza al marciume grigio. Attitudine a produrre vini corposi, con intensità di colore ed elevato contenuto di tannini. La loro acidità conferisce loro un buon equilibrio in bocca. Gli aromi sono complessi, dominati da note fruttate e speziate.

Floreal

Programma ResDur1
Origine: Villaris X Mtp 3159-2-12
Costitutore: INRAE ​​Colmar
Villaris: Varietà selezionata dall’Istituto JKI del Geilweilerhof
Mtp 3159-2-12: Selezione INRAE di A. Bouquet a Montpellier.
Iscrizione nel catalogo ufficiale a Gennaio 2018

Foto INRA

Varietà a bacca bianca con elevata resistenza alla peronospora e completa resistenza all’oidio. Produttività media, periodo di maturità della seconda epoca. Varietà di buon vigore, con rami semi-eretti, che necessitano di essere allestita a traliccio. I vini ottenuti sono espressivi, aromatici e dotati di buona freschezza. Gli aromi sono dominati da note di frutta esotica e bosso.

Voltis

Programma ResDur1
Origine: Villaris X Mtp 3159-2-12
Costitutore: INRAE ​​Colmar
Villaris: Varietà selezionata dall’Istituto JKI del Geilweilerhof
Mtp 3159-2-12: Selezione INRAE di A. Bouquet a Montpellier.
Iscrizione nel catalogo ufficiale a Gennaio 2018

Foto INRA

Varietà a bacca bianca con elevata resistenza alla peronospora e completa resistenza all’oidio. Produttività media, periodo di maturità della seconda epoca. Varietà di buon vigore, con rami eretti. Capacità di produrre vini bianchi dal bouquet abbastanza potente.

Fonte: Institut Français de la Vigne et du Vin

Ndr. Voltis è stata autorizzata nella AOC Champagne

È infine da ricordare che in Francia esistono altre varietà PIWI classificate ma non iscritte ed altre iscritte, rimando a questa pagina del sito.