Novello 2020, Pizzolato

L’autunno porta con sé il primo vino, il novello. Conosciamo tutti il celebre Beaujolais nouveau francese, da uve Gamay, ma pochi conoscono l’unico novello italiano da uve Piwi. Viene fatto in Veneto, nel Trevigiano, dalla cantina Pizzolato. In questo vino dalla particolare bottiglia ed etichetta parlante (staccandola nasconde un messaggio sul retro), le uve non sono di Gamay ma bensì di Merlot Khorus e Cabernet Cortis, parenti “resistenti“ dei celebri vitigni bordolesi. 

Nel calice il vino si presenta di quel rosso che si può ammirare nei vini giovani, il Porpora. Qui è intenso e vira su tonalità più cupe grazie all’estrazione cromatica della macerazione carbonica. Il profumo è fragrante di piccoli frutti rossi come la ciliegia, floreale di rosa rossa e naturalmente vinoso.

All’assaggio ha la tipica piacevolezza fruttata del vino novello con una acidità che ne esalta la croccantezza del frutto appena colto. Al piccolo frutto rosso si aggiunge una leggera nota vegetale e di pepe bianco. È un vino piacevole e non impegnativo, tassativamente da degustare fresco. 

Senza solfiti aggiunti, biologico e vegan certificato. Volume alcolico 11%.

La Cantina Pizzolato Srl, Via IV Novembre 12, Villorba (TV) – sito

Share
  •  
  •